SEM

Search Engine Marketing

Le strategie di web marketing permettono di raggiungere gli obiettivi prefissati tramite l’applicazione di tecnica, creatività e analisi dei dati. La SEM rappresenta una delle attività sicuramente imprescindibile per la quasi totalità delle categorie merceologiche, essendo quell’insieme di tecniche che mirano ad ottimizzare il posizionamento di un sito sui motori di ricerca a breve e lungo termine.

Indice dei contenuti
SEM

Cos’è la SEM

Considerata dagli esperti una delle parti fondamentali da tenere in considerazione prima dello sviluppo di una valida strategia di web marketing, la SEM è un’insieme di attività che riguardano nello specifico il posizionamento di un sito sui motori di ricerca. Nel dettaglio, la SEM si compone di due tipologie di attività:

Nonostante nel linguaggio moderno si tende ad associare la SEM esclusivamente ad un genere di attività a pagamento, in realtà rappresenta tutta una serie di strategie volte a migliorare la visibilità di un sito web. Per questo motivo, per definizione dovrà includere sia attività a pagamento, tipiche della SEA (Search Engine Advertising), sia attività per il posizionamento organico, tipiche della SEO (Search Engine Optimization).

Ti interessa il Digital Marketing?

Attività SEO

Partiamo dalla strategia SEO che rappresenta, se svolta in modo professionale e competente, quella in grado di portare benefici notevolmente superiori rispetto ad un genere di attività a pagamento. La SEO include una grande varietà di strumenti, tecniche e strategie che mirano a migliorare il ranking di un sito web per determinate parole chiave (keywords). Essendo una disciplina complessa, richiede tempi medio/lunghi per riuscire a produrre i primi risultati tangibili. I tempi dipendono in misura importante dal grado di concorrenza sulle keywords selezionate in fase di analisi e per le quali si punta a posizionare il sito web.

I fattori da tenere in considerazione per l’ottimizzazione delle pagine web sono circa 200 e, soprattutto in seguito ai continui aggiornamenti dell’algoritmo di Google, hanno subito nel corso del tempo profonde modifiche non solo in merito al singolo elemento in grado di influenzare le scelte del motore di ricerca (alcuni di loro quasi totalmente rimossi) ma, soprattutto, al peso di ciascun fattore di ranking.

A differenza della SEA che, non appena si decide di sospendere il budget messo a disposizione per la campagna si produrrà anche la perdita del posizionamento ottenuto, la SEO è in grado di stabilizzare il posizionamento di un sito web a meno di sconvolgimenti relativi all’algoritmo di Google e relative penalizzazioni o perdite di ranking.

Attività SEO

SEA

Come già specificato in precedenza, la SEA si riferisce a tecniche e strategie volte a sponsorizzare un portale web sui motori di ricerca. Essendo un genere di attività a pagamento, richiede tempi notevolmente inferiori rispetto alla SEO per riuscire a generare risultati in linea con gli obiettivi. Di contro, non essendo un posizionamento ottenuto in modo naturale, svanirà nel momento in cui si deciderà di sospendere la campagna di advertising.

Lo strumento utilizzato per promuovere un sito web sul motore di ricerca è Google Ads, piattaforma intuitiva attraverso il quale è possibile impostare, avviare e ottimizzare una campagna su ricerca di ricerca o rete display. In conclusione, trattandosi di due strategie che, anche se lavorano entrambe sul posizionamento di pagine web all’interno di Google o Bing, si presentano in modo totalmente diverso per tecniche, strumenti, tempi di ottimizzazione e finalità ultime, risulta fondamentale svilupparle in perfetta sinergia tra di loro.